comunicazione

Il marketing e’ roba da parrucchieri?

marketing parrucchieri
Questo marketing di cui si parla in continuazione è davvero utile a chi ha un salone?

Ho parlato di questo argomento in un altro articolo che puoi trovare QUI.

In questo video approfondisco il discorso perché è importante sapere quali strumenti ti servono per incassare di più ed avere clienti più soddisfatti.

Scopri subito nel video:

– i 4+1 tipi di marketing a disposizione per te
– come è cambiato il mercato dell’acconciatura
– come scegliere il percorso giusto per avere più clienti
– come avere più clienti senza svendere il tuo lavoro

Parrucchiere, fai anche tu questo grave errore quando i clienti si lamentano?

lamenta prezzo parrucchiere compForse ti sarà capitato ogni tanto, quel cliente che al momento di pagare si lamenta.
“Potresti anche farmi lo sconto”
“Siete cari”
“Quando arriva il momento di pagare qui è sempre un dramma”.
Ma come?
Uno studia, spende migliaia di euro per corsi di aggiornamento, sceglie i prodotti più efficaci a costo di pagarli il triplo rispetto alla media, investe nell’arredamento più bello e confortevole possibile e come ringraziamento il cliente ti chiede lo sconto?Di sicuro non fa piacere sentirsi dire certe parole. Le lamentele ti sembrano del tutto ingiustificate e ti verrebbe davvero voglia di rispondere in malo modo a quella persona così ingrata che non riconosce il vero valore della tua professionalità.
A questo proposito ho letto un consiglio da “guru” del marketing su come comportarsi con i clienti che fanno questo tipo di lamentele:
“Se un cliente si lamenta per il prezzo puoi mandarlo a quel paese”
 
Ma sarà davvero la strategia giusta?
Sarà vero che se hai tutti clienti affezionati che spendono volentieri nel tuo salone e solo qualcuno si lamenta puoi permetterti di mandare a quel paese a cuor leggero il cliente lamentoso?
 
Uhm…a me pare che qualcuno faccia confusione su questo tema.
 
Facciamo chiarezza.
 
La regola è: tu comunichi perfettamente il valore del tuo lavoro al tuo cliente target e in questo modo riduci al minimo il rischio di avere in salone clienti fuori target.
 
Ridurre al minimo non significa eliminare: infatti, a meno che tu non abbia aperto il salone in un bunker sottoterra in pieno deserto, è sempre possibile che ti capiti un cliente nuovo di passaggio, uno che è semplicemente attratto dalla tua vetrina, entra, aspetta il suo turno e compra.
 
Anche se non perfettamente in target, se ritorna da te c’è un motivo.
Se torna e si lamenta c’è un motivo.
 
Per il fatto che torna da te e spende, in qualche modo ti sta dicendo: mi piaci.
 
E tu lo mandi a quel paese perché si lamenta?
 
Intanto, il primo passo è capire di cosa si lamenta, esattamente.
Sei sicuro di avere tutte le carte in regola per non suscitare lamentele?
E soprattutto sei sicuro che quel cliente non ti stia facendo un favore lamentandosi? Forse ti sta segnalando che la tua comunicazione non è proprio perfetta.
 
Ma supponiamo che tu abbia tutte le carte in regola con la comunicazione.
Supponiamo che tu sia sicuro che quel cliente sia fuori target: sei sicuro che “mandarlo a quel paese” sia la strategia giusta?
 

Per me, mandare a quel paese non è MAI la strategia giusta con i clienti.

I clienti si ascoltano, si cerca di capire cosa vogliono esattamente e si cerca di accontentarli in modo tale da NON perderci.
Il prezzo non si discute, ma tra il mercanteggiare alla cassa e il mandare i clienti a quel paese c’è una distanza enorme.
 
Che tu abbia pochi clienti o molti, un atteggiamento di sudditanza nei confronti di un cliente è sbagliato quanto un atteggiamento di sfida o maleducazione.
 
Chi ha detto che “il cliente ha sempre ragione” sbaglia quanto chi dice che “se il cliente non ha ragione puoi mandarlo a quel paese”.
 

“Vai a quel paese” può essere liberatorio, ma non è una soluzione corretta.

Dare sempre comunque ragione al cliente è altrettanto scorretto. Il cliente non è il tuo padrone e tu non sei il suo umile servitore. Il cliente paga per un servizio, paga per vedere soddisfatte le aspettative che tu stesso hai creato.
Tu ti impegni a soddisfare queste aspettative. Nulla di più, nulla di meno.

 

La ragione non serve, serve evitare le incomprensioni.

Ai fini pratici sapere chi ha ragione tra te e il cliente non è importante.
Ciò che è importante è trovare la sintonia giusta tra ciò che comunichi del tuo salone e il messaggio che il cliente recepisce.
Se vi ritrovate entrambi sulla stessa lunghezza d’onda, le lamentele del cliente ti aiutano a migliorare la tua comunicazione e acquistano un valore positivo anziché un carico di energia negativa.
L’obiettivo è che tu incassi di più e abbia clienti soddisfatti: quindi sei tu la persona che deve creare questa sintonia.
Per farlo ci sono delle strategie testate e dei metodi di comunicazione scientificamente provati che puoi imparare soltanto al corso Specialista Salone.Queste strategie ti permetteranno di capire meglio i tuoi clienti, ridurre al minimo le lamentele, gestire al meglio i clienti “lamentosi” e trasformare ogni lamentela in una opportunità d’oro.
Senza mandare nessuno a quel paese, ché questo potrebbe essere molto dannoso per la tua reputazione.
Se vuoi imparare queste strategie non perdere tempo: clicca QUI  per scoprire tutti i dettagli del corso Specialista Salone.Oppure puoi, se preferisci, puoi continuare a seguire i consigli dei “guru”del marketing…a tuo rischio e pericolo.

Vuoi avere visibilità immediata per il tuo salone a costo zero?

a841-min Nel mio ultimo articolo ho parlato di come sia importante prevedere in anticipo un budget sui costi fissi del marketing per il tuo salone. Il marketing non è più un’opzione nel mercato competitivo di oggi: chi investe in marketing va avanti mentre tutti gli altri staranno a farsi la guerra del prezzo fino a fallire. Ci sono delle strategie nel tuo programma di marketing che devi senza dubbio pagare. Ma ce ne sono alcune totalmente gratuite che puoi e devi integrare, in modo da ottimizzare al  massimo il tuo investimento. Quella di cui voglio parlarti oggi è una strategia che serve per aumentare la visibilità del tuo salone. …

Come aumentare il tuo scontrino medio (ed evitare 7 problemi)

Dollarphotoclub_53453153-minUtilizzare un sistema per avere sempre clienti nuovi è importantissimo: ti permette di avere un aumento costante di fatturato e di poter investire nuove risorse per la crescita del tuo salone.
Marketing, formazione, ricerca tecnica e stilistica sarebbero insostenibili senza un polmone di nuovi clienti che incrementano il fatturato di mese in mese.
Infatti, per quanto il tuo salone possa essere perfetto, c’è un calo fisiologico di clienti che si attesta in media tra il 2% e il 5% annuo: se non li recuperi per altre vie, capisci bene che ti ritrovi con un calo di fatturato ma ancor peggio con zero risorse da investire nelle attività che possono rendere il tuo salone competitivo sul mercato.
Che il tuo scontrino medio sia alto o basso, hai sempre e comunque bisogno di una sorgente di clienti nuovi a cui attingere.
Non c’è un solo metodo per ottenere questo risultato: …

Chi è il tuo cliente target?

 

Dollarphotoclub_66760155-min

-Vuoi avere sempre nuovi clienti?

Rivolgiti al tuo cliente target.

-Vuoi uscire dalla guerra dei prezzi?

Soddisfa il bisogno del tuo cliente target.

-Vuoi comunicare in modo efficace con i potenziali clienti?

Rivolgi la comunicazione al tuo cliente target.

Parlo spesso di cliente target come parte fondamentale del sistema di acquisizione clienti per il salone.

Ma in questi anni mi sono resa conto che “cliente target” è un  modo di dire molto chiaro per me e molto nebuloso per molti dei miei lettori.

Insomma, ho deciso di spiegarti bene di che si tratta perché questo è un punto fondamentale per aumentare i profitti del tuo salone. …

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti clicca qui INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi